ITA | ENG
X

Forme Societarie Riconosciute

Dar Es Salaam Tanzania

Gli investitori esteri possono operare in Tanzania alla stessa stregua degli investitori tanzani per cio' che concerne l'organizzazione societaria dei propri affari. Possono, quindi, costituire società senza bisogno della sponsorizzazione o della partecipazione di soci tanzani, a condizione che siano soddisfatti i requisiti legali.

Sole Proprietorship

In questa forma organizzativa, una persona fisica conduce gli affari per suo conto, rendendosene personalmente responsabile sotto tutti gli aspetti, compresi gli eventuali debiti.

Partnership

Sono ammesse dalla legislazione tanzana sia le società in nome collettivo sia le società in accomandita semplice che, peraltro, non costituiscono una forma societaria di uso comune in Tanzania. Il numero di soci previsto va da un minimo di due ad un massimo di venti per un'attività commerciale generale o di dieci per un'attività bancaria.
Qualora tali limiti vengano superati, è richiesta la registrazione della società sulla base della "Companies Ordinance". Anche per tale forma societaria è fatto obbligo di registrazione della denominazione sociale sulla base della "Business Names Ordinance".

Incorporated companies

Sono così denominate le società di capitali regolate dalla "Companies Ordinance".
Sono riconosciute in Tanzania le seguenti tipologie societarie:

Tali società, per le quali non viene fissato un minimo di capitale sociale, non possono essere costituite da più di cinquanta soci.
La società in accomandita per azioni, sebbene ammessa come forma societaria dalla legislazione tanzana, non è praticamente in uso.

Filiali di società estere

Soicietà in Tanzania

Secondo il disposto della "Companies Ordinance", alle imprese estere è concesso di costituire in Tanzania una filiale, "branch". A tale scopo dovrà essere preso contatto con la Business Registration and Licencing Agency (BRELA) che richiederà una particolareggiata documentazione della società. La BRELA, dopo aver proceduto all'esame dei requisiti statutari previsti, provvederà a rilasciare il "certificate of compliance".
Designare un commercialista-revisore dei conti riconosciuto dal National Board of Accounts and Auditors, il quale ogni anno dovrà relazionare i soci sulla situazione patrimoniale e sulla gestione della società. Le filiali di società estere sono tenute a presentare annualmente alla BRELA anche i rendiconti finanziari della società-madre.

Registrazioni

Il primo contatto di un investitore estero con la realtà burocratica tanzana avviene attraverso la Business Registration and Licencing Agency (BRELA), emanazione del locale Ministero dell'Industria e del Commercio.
La società semplice o le società di persone dovranno registrare solamente la denominazione sociale. Questo avviene tramite richiesta scritta alla BRELA.
Per quanto riguarda una "limited company", la BRELA richiede una documentazione più particolareggiata relativa allo statuto ed all'organigramma societario prima di rilasciare il cosiddetto "certificate of incorporation" che permette alla società di iniziare la sua attività.
Una volta ottenuto, il "certificate of incorporation", è necessaria una ulteriore registrazione della società presso l'Income Tax Office che assegnerà un numero di riferimento indicativo che seguirà permanentemente l'impresa nei suoi rapporti con le Autorità fiscali del Paese.
Oltre al "certificate of incorporation" sopracitato la complessa legislazione tanzana prevede una serie di licenze e permessi specifici, a seconda della natura degli affari che si intendono seguire.

Fonte: Camera di Commercio Italafrica